le candidature PaS LAB – Elizabeth Kambi

“Mi chiamo Elizabeth Wairimu Kambi, sono nata a Nairobi in Kenya 35 anni fa. Vivo a Pinerolo da 10 anni nella frazione di Riva con mio marito e le mie due figlie di 6 e 8 anni.

Ho fatto un percorso di studio
della lingua italiana e di formazione professionale che ancora continua. Ho svolto lavori diversi, con diverse mansioni perché come molti altri giovani, donne e stranieri ho incontrato grandi difficoltà nel trovare un
lavoro stabile e giustamente retribuito. Ho scelto di vivere in Italia e a Pinerolo ho formato la mia famiglia e ho le mie amicizie e relazioni.

Voglio dare il mio contributo alla vita della città, con una particolare attenzione alla frazione di Riva che conosco bene e che desidero con una viabilità più sicura, meglio
collegata al centro cittadino e con servizi più adeguati alle necessità delle mie figlie.


C’è anche la mia voce nella lista Pinerolo a Sinistra – LAB, credo sia importante e meriti di essere ascoltata”.

le candidature PaS LAB – Massimiliano Bobba

“Mi chiamo Massimiliano Bobba, classe ’65. Sono nato a Pinerolo dove risiedo tutt’ora. Attualmente lavoro come collaboratore scolastico presso l’IC Pinerolo 4 in zona Serena, dove sono RSU della CGIL. Rispetto chi lavora e chiedo rispetto per il mio lavoro. Amo i cani e ho un cane che si chiama Thiago, che mi tiene compagnia nella mia custodia della scuola. Ho due figli e sono da poco nonno. Mi piace cucinare.

Ho la passione per lo sport in generale, pratico il ciclismo, la corsa, il ping pong. Ma la mia passione principale è il calcio che ho praticato come calciatore e attualmente come allenatore. Ho giocato nel Pinerolo, Perosa e Pinasca. Ho allenato Pinerolo, Airaschese, Villar Perosa, Perosa, Pinasca e Luserna, nel settore Giovanile e Prime Squadre, vincendo anche dei campionati provinciali.

Alleno volentieri giovani calciatori per insegnare oltre al calcio anche valori fondamentali quali il rispetto, le regole (che servono anche nella vita) e la disciplina, la volontà. Seguo con attenzione la crescita del calcio femminile e mi piacerebbe in futuro riuscire ad allenare anche in questo settore.

Ho partecipato a Spazio Sport Serena, progetto vincitore del Bilancio Partecipativo, perché ritengo essenziale che ogni quartiere di Pinerolo abbia uno spazio sportivo per i giovani.

Quest’anno di blocco delle attività sportive a causa del covid sicuramente non ha aiutato i giovani. Lo sport sarà una leva fondamentale per favorire i rapporti sociali, la fiducia tra i ragazzi. Stare insieme sarà un elemento importante per la ripresa. Per questo, se sarò eletto, punterò forte sullo sport giovanile e sullo sport in generale. Anche se non sarò eletto, intendo collaborare perché lo sport a Pinerolo abbia sempre uno spazio maggiore”.

le candidature PaS LAB – Franco Stano, detto Stoppa

Mi chiamo Franco Stano, sono nato a Torino nel 1964 ho svolto prevalentemente la mia attività lavorativa presso un’Azienda Sanitaria Locale fin dal 1985.

Precedentemente avevo fatti lavori da manovale presso un’azienda di climatizzazione ambienti e nell’edilizia. Mi sono trasferito da Torino a Pinerolo nel 2000 per le condizioni di vita ed ambientali molto più favorevoli alla famiglia soprattutto per le due figlie piccole.

Nel 2006 mi sono laureato in scienze politiche con una tesi sulla situazione relativa al progetto TAV in Valle di Susa. Ho due figlie ed un nipote di due anni. Faccio parte dal 2008 del gruppo figuranti dell’associazione Maschera di Ferro a titolo di volontariato. Sono stato membro del Direttivo del Comitato di Quartiere di Abbadia Alpina dal 2019 anno di sua costituzione fino alla formalizzazione della mia candidatura.

Dai 14 anni sono stato iscritto alla FGCI nella quale ho fatto i miei primi passi in politica. Sono stato rappresentante degli studenti in consiglio d’istituto di un CFP di Torino. Membro per alcuni anni della Segreteria Provinciale di Torino e della Lega degli Studenti Medi.

Assente dalla politica Torinese dopo la svolta occhettiana e rientrato nella politica attiva dal 2003 a Pinerolo con i Comunisti italiani, con i quali sono stato candidato nel 2006 e 2011 al Consiglio Comunale.

Credo che la politica debba essere ispirata da principi ideologici che non devono travalicare il buon senso delle cose da fare. Credo che sui progetti e sulle idee la bontà di questi debba superare le pregiudiziali ideologiche. La mia azione politica è sempre ispirata ai principi di uguaglianza, libertà, giustizia, solidarietà sociale che sono i principi fondamentali della sinistra. Ritengo inoltre fondamentale il coinvolgimento dei cittadini alle scelte della città con la consultazione degli stessi e la presentazione dei progetti per valutarne eventuali criticità non considerate.

Mi propongo perché vorrei rivalutare il ruolo delle periferie e delle frazioni cittadine sempre più spesso messe ai margini della vita sociale di Pinerolo. La città, i suoi quartieri, le sue frazioni devono diventare anche a misura di bambino quelli che saranno i cittadini di domani.

Recuperare la partecipazione attiva della cittadinanza alla vita politica e sociale della città è fondamentale per ripristinare il tessuto sociale e la solidarietà tra gli individui persa in questi anni di una lotta politica becera ispirata alla guerra ai diversi in tutti gli ambiti sia razziali che di genere.

le candidature PaS LAB – Elena Protti

“Mi chiamo Elena Protti, sono nata a Torino, abito a #Pinerolo con la mia famiglia dal 2004.

Ho studiato a Padova e lavorato come formatrice e come psicologa nelle carceri di Vercelli e Alessandria e nell’Ospedale Militare di Torino; dal 1996 lavoro come psicologa e psicoterapeuta nel Centro di Salute Mentale di Pinerolo.

Da molti anni mi occupo di violenza di genere all’interno dell’équipe dedicata a questo problema in ASLTO3 e nel 2008 ho fondato insieme ad altre donne l’associazione Svolta Donna e il primo sportello antiviolenza del pinerolese.

Partecipo a questa competizione elettorale per sostenere il progetto di Pinerolo a Sinistra – LAB portando un contributo personale di attenzione alla parità di genere, convinta che le #pariopportunità fra uomini e donne siano la base imprescindibile di una società equa e convinta che su questo argomento abbiamo ancora pinerolo strada da fare.

Credo in un mondo in cui le persone possano scegliere, avere le stesse opportunità, esprimersi, confrontarsi ed essere solidali, perché preferisco un mondo in cui ci sia spazio e rispetto per tutte e tutti a un mondo in cui la prevaricazione sia la misura del valore dell’individuo.

Il mio impegno è e sarà perché bambine e bambini, donne e uomini, abbiano uguali opportunità di esprimere al meglio le proprie attitudini e le proprie ambizioni, ed essere cittadine e cittadini partecipi e consapevoli”.

PaS LAB si presenta alla Città

Pinerolo a Sinistra – LAB si presenta alla città.

Partecipa alla presentazione pubblica del nostro programma elettorale e delle 24 candidature di Pinerolo a Sinistra LAB.


Interviene Luca Salvai, candidato sindaco che sosteniamo con fermezza e convinzione insieme alle altre liste della nostra coalizione.

📌 Oggi, Mercoledì 15 settembre alle 21:00 al Salone dei Cavalieri, in Viale Giovanni Giolitti, 7.

La serata sarà trasmessa in diretta sulla nostra pagina Facebook.

Candidati e Programma

Programma elettorale

Programma Elettorale in pdf

Programma Elettorale in versione podcast

Candidate e Candidati

Franco Milanesi


Tiziana Alchera


Silvana Barotto


Giulia Barra


Aldo Bianciotto


Lia Bianco


Massimiliano Bobba


Diego Cossotto


Susanna Deplano


Maria Rosaria Fiore, detta Rosi


Eleonora Gargantini


Massimiliano Génot


Simone Ghidoni


Walter Giachero


Elisabeth Kambi


Touria Kchiblou

Fabio Longhin


Diego Mometti


Salvo Neri


Renato Giorgio Novo


Luca Perrone


Elena Protti


Franco Stano


Edgardo Viglielmo, detto Willy

le candidature PaS LAB – Luca Perrone

“Mi presento, sono Luca Perrone.
Ho 54 anni, ho studiato al liceo scientifico di Pinerolo e ho fatto l’obiettore di coscienza nel Comune a metà degli anni ’80. Mi sono laureato all’Università di Torino a Lettere, ho fatto per quindici anni l’educatore in una cooperativa sociale torinese e dal 2005 faccio l’insegnante di lettere alla scuola media Silvio Pellico di Pinerolo in zona Serena, dove sono da anni Responsabile di plesso e Rappresentante sindacale per la CGIL.

Abito in Val Pellice da una quindicina d’anni. Sono un papà affidatario. Da sempre sono attivo nella sinistra, faccio parte di Rosso Pinerolese e sono stato redattore del foglio on line “Qualcosa di sinistra”. Sono appassionato di storia delle forme delle resistenze popolari, e ho studiato in particolare la vicende del banditismo valdese del XVII secolo.

Sono di sinistra perché penso che insieme è meglio che da soli, che la cooperazione sia meglio della competizione, che la giustizia sociale sia meglio della diseguaglianza estrema che viviamo, che l’impegno sia meglio della rassegnazione, che non si può comprare e vendere tutto e ogni cosa.

Vorrei impegnarmi per la scuola, perché con la crisi covid si è visto che bisogna difendere una scuola pubblica e di qualità, e che quindi la scuola che abbiamo oggi è da trasformare e da migliorare. Per troppi anni i tagli all’istruzione si sono chiamati riforme, e oggi è arrivato il momento che famiglie, studenti, insegnanti, lavoratori della scuola inizino a discutere qual è la scuola che vogliamo e a pretendere le risorse che sono necessarie per realizzarla.

Ho deciso di candidarmi con Pinerolo a Sinistra – LAB perché un’amministrazione comunale può e deve sostenere la scuola, perché la scuola è un bene comune da tutelare. Vorrei impegnarmi in particolare per l’attuazione in un progetto di Scuole Aperte per aprire la scuola ai bisogni del quartiere e dei cittadini”.

le candidature PaS LAB – Fabio Longhin

“Mi chiamo Fabio Longhin sono nato a Torino nel 1971 ed ho vissuto in Val Pellice per poi trasferirmi dieci anni fa a Pinerolo. Ho frequentato il Liceo Scientifico Marie Curie. Da oltre 23 anni lavoro presso un’azienda di commercio di acciai comuni e speciali come tecnico-commerciale. Dal 2018 insieme alla mia compagna ad Abbadia Alpina abbiamo creato la DO HIIT ASD, un’associazione sportiva dilettantistica e di promozione sociale. Ho una figlia adulta ed il mio tempo libero lo trascorro con la mia compagna. Amo le escursioni in montagna a contatto con la natura.

Sono da sempre appassionato di politica, sport e arte.
Credo nell’ uguaglianza, nella parità di genere, nella giustizia e nella libertà di espressione.
Come vicepresidente di DO HIIT dedico gran parte del mio tempo a promuovere la pratica sportiva come strumento di inclusione sociale e culturale, non solo in termini di benessere fisico.
Credo che lo sport debba essere accessibile a tutti.

Un tema che mi sta molto a cuore è la tutela ambientale, una cura che necessariamente partire dal senso di responsabilità dei singoli passando da una profonda presa di coscienza delle difficoltà del mondo che ci ospita.

Pinerolo è una città a misura d’ uomo molto attiva, accogliente e di particolare interesse sia sotto il profilo geografico che di comunità. Il mio piccolo contributo per la città che mi ospita è quello di provare a renderla sempre più inclusiva e solidale attraverso iniziative culturali e sportive rivolte a tutti ma con uno sguardo al mondo giovanile.


Nel mio immaginario Pinerolo ha tutte le carte in regola per promuovere uno sport/non solo sport che sappia essere davvero promozione sociale e inclusione, cultura e cittadinanza”.

le candidature PaS LAB – Edgardo Viglielmo, detto Willy

«Mi chiamo Edgardo Viglielmo e dato il mio nome poco consueto sono conosciuto come Willy. Sono originario della Val Germanasca e risiedo a Pinerolo da 40 anni. Ho compiuto i miei studi secondari al Liceo Scientifico e lavoro da oltre 20 anni in una piccola Cooperativa che si occupa di creazione e manutenzione del verde pubblico e privato.

Questa è la mia prima esperienza politica e sono molto contento di aver incontrato i compagni di viaggio di Pinerolo a Sinistra – LAB che uniscono la competenza sulle questioni amministrative alla passione e alla visione per il futuro della città. Percorrendo Pinerolo per lavoro o per svago rimango spesso colpito dalla grande bellezza e varietà ambientale del territorio che, nonostante qualche incauto intervento umano, rimane di elevatissimo valore paesaggistico.
Si profilano anni in cui le conseguenze del cambiamento climatico renderanno necessari, anche nel nostro piccolo
ambito cittadino, interventi coraggiosi e oculati per consentire il proseguimento in armonia con la natura delle attività umane.

Occorrono consapevolezza e prospettiva, qualità che non mancano all’interno della nostra lista”

le candidature PaS LAB – Giulia Barra

“Mi chiamo Giulia Barra sono nata il 15 maggio 1996. Ho frequentato l’Istituto G. F. Porporato e mi sono laureata in scienze infermieristiche nel novembre del 2020. Dal dicembre dello scorso anno lavoro presso il reparto di rianimazione del Ospedale San Luigi Gonzaga di Orbassano e ho quindi dovuto subito affrontare l’emergenza Covid19, un’esperienza per me altamente formativa sul piano professionale, relazionale, sociale.

Ho scelto questo lavoro perché credo che tutti e tutte abbiano pieno diritto a cure gratuite e tempestive.

Nella scorsa tornata elettorale mi sono presentata come candidata nella lista Sinistra Solidale Pinerolo, un progetto innovativo che ha portato molti giovani sul terreno dell’impegno politico, in controtendenza rispetto all’imperante individualismo e al disinteresse per il bene comune.

Amo viaggiare, divertirmi con i miei coetanei e amo il cinema e il teatro.
Seguo con particolare interesse le vicende legate alla sanità del pinerolese“.